Proprietà curative e benefiche della carota

Carota (Daucus carota)
FAMIGLIA: Ombrellifere. DESCRIZIONE: pianta erbacea biennale con una grossa radice tuberosa fusiforme gialla o arancio. Nel secondo anno di vita (l’ultimo) s’innalza dal cespo un fusto ramoso, munito di fo-glie profondamente suddivise come quelle basali, che nell’esta-te emette un’ombrella di fiorellini bianchi, che poi danno luogo a semi. AMBIENTE: la pianta spontanea appartiene alla flora italiana, e cresce dalla pianura ai monti. Le varietà, ottenute per sele-zioni e incroci, sono coltivate come ortaggi e hanno le stesse virtù della pianta spontanea.

PARTI UTILIZZATE: la radice tuberosa (carota). EPOCA DI RACCOLTA: si consuma fresca. La raccolta per la con-servazione invernale si fa nel tardo autunno, in giornata asciut-ta. Le carote si conservano fresche sotto la sabbia asciutta, in locale adatto. Non si fanno essiccare.

PROPRIETÀ MEDICAMENTOSE: oltre ad essere un ortaggio molto nutriente e vitaminico, il tubero ha virtù emollienti, protettive, rimineralizzanti e antistitiche. Ha anche azione leggermente digestiva e diuretica.
PRESCRIZIONE: la carota è adatta ai denutriti e ai rachitici, combatte le infiammazioni degli intestini irritabili, e corregge la stitichezza di coloro che fanno uso giornaliero di molta car-ne; aiuta la diuresi.

PREPARAZIONE E DOSE: succo spremuto — gr 50 di carote crude triturate o pressate. Ma il sistema più facile è quello di mangiare molte carote cotte ai pasti, anche se con la cottura si denaturano le vitamine. Crude sono meno digeribili.

CONTROINDICAZIONI: la carota è controindicata ai diabetici, perché ricca di zuccheri. NOTE CONCLUSIVE: c’è chi asserisce che la carota protegge la vista e aumenta la secrezione del latte. Pare inoltre che il suo succo sia un buon rimedio contro le rughe del viso se applica-tovi la sera.
RIPRODUZIONE E COLTURA DELLA PIANTA: per seme in prima-vera o in agosto. Si semina sul posto a spaglio, procedendo poi al diradamento delle piantine. Cresce bene in terreno sciolto, fresco e ben concimato. Durante la buona stagione si innaffi regolarmente e si tenga pulito il terreno dalle erbacce. Può es-sere coltivata in vaso, dove esige molte innaffiature.

Lascia un commento